CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO

 

 
 
  
CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO
 
 
 
 
 
RELATIVO AL CCNL del 31/7/2009
Biennio Economico 2008/2009
 
 
 
 
ANNO 2010           
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
INDICE CCDI
 
                 
Art.  1        Campo di applicazione
 “     2         Durata e decorrenza di applicazione del contratto 
 “     3         Sistema delle relazioni sindacali
     4        Quantificazione delle risorse per le politiche di sviluppo delle risorse   
                  umane e per la   produttività
 “    5     ­    Criteri per la progressione economica orizzontale
 “    6        Criteri di utilizzo delle risorse                                                
 “    7    Criteri per la remunerazione di particolari condizioni, di attività                 disagiate di specifiche responsabilità e di specifiche norme di legge
 “     8        Sviluppo delle attività formative
 “     9        Disposizione finale
 
                     
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
L'anno duemiladieci il giorno quattro del mese di novembre alle ore 9,30 nella Sede del Comune di Montepaone, si è riunita la Delegazione Trattante dell'Ente, come di seguito composta:
 
PARTE PUBBLICA:

 
Cognome e nome
 
Qualifica
 
Presente
 
Assente
 
Dr. Giuseppe Scarpino    
Dr. Francesco Romano
Dr.Antonio Mario Sestito 
Geom. Saverio Russo        
 
 
Presidente
Componente
 
x
x
x
x
 
 
 
 
 

 
PARTE SINDACALE:
- per la R.S.U. (rappresentanza sindacale unitaria - o una rappresentanza della stessa in base al regolamento interno della RSU):

 
Cognome e nome
 
Qualifica
 
Presente
 
Assente
 
 Francesco Ficchì     
 Francesco Salvatore Galati 
 Francesco Voci       
 Antonella Viscomi
 
R.S.U.
 
 
x
x
x
 
x
 
 
 

 
 
 i rappresentanti territoriali delle OO.SS. di categoria firmatarie del CCNL
 

 
Cognome e nome
 
OO.SS.
 
Presente
 
Assente
 
Antonio Meliti   
Tommaso Scozzafava
 
CGIL
CISL
 
 
x
x
 

 
 
Partecipa con funzione di verbalìzzante il Sig. Saverio Saia – Istruttore Area Amministrativa
 
La delegazione trattante di parte pubblica accertata la sua regolare costituzione di cui alla Delibera di Giunta Comunale n° 59 del 6/7/2004 , come modificata con Delibera n. 5 del16/2/2005, conviene quanto appresso:
 
ART. 1
Campo di applicazione
 
1.Il presente CCDI si applica al personale dell'Ente con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e/o determinato, escluso quello con qualifica dirigenziale.
2.Nel testo del presente contratto i riferimenti al D.Lgs 30 Marzo 2001, n° 165 e successive modificazioni ed integrazioni sono riportati come D.Lgs n° 165/01.
 
ART. 2
Durata e decorrenza di applicazione del contratto
 
1. Il presente CCDI ha valenza dall’1/1/2010 al 31/12/2010 per la parte normativa ed economica. Vengono definite con apposito accordo annuale le somme relative alla costituzione ed alle modalità di utilizzazione delle risorse finanziarie destinate alla incentivazione delle risorse umane e della produttività (di seguito citate come: risorse decentrate) di cui aglì artt. 31 e 32 del CCNL 2002 - 2005.
 
ART. 3
Sistema delle relazioni sindacali
1. Le parti convengono che la contrattazione decentrata integrativa, oltre ad essere regolata da quanto concordato dal presente CCDI è altresì sottoposta all'accordo sul sistema delle Relazioni Sindacali contenuto nel protocollo d'intesa a suo tempo sottoscritto e stipulato e si raccorda con l'accordo di Concertazione che sarà sottoscritto e stipulato entro 30 giorni dal presente CCDI.
 
ART. 4
Quantificazione delle risorse per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività
 
l.  A valere per l'anno 2010, le risorse di cui all'artt. 31 e 32 del CCNL. 22/01/04, sono quantificate nell'ammontare di € 23500,47 come certificato nell'allegato A, parte integrante del presente CCDI.
2. In caso di attivazione di nuovi servizi o di processi di riorganizzazione finalizzati ad un accrescimento di quelli esistenti, ai quali sia correlato un aumento delle prestazioni del personale in servizio, cui non possa farsi fronte attraverso la razionalizzazione delle strutture e/o delle risorse finanziarie disponibili, o che comunque comportino un incremento stabile della dotazìone organìca, 1'Amministrazione, nell'ambito della programmazione annuale e triennale dei fabbísogni di cui all'art. 6 del D.Lgs. 165/2001, valuta anche l'entità delle risorse necessarie per sostenere i maggiori oneri del trattamento economico accessorio del personale da impiegare nelle nuove attività e ne individua la relativa copertura nell'ambito delle capacità di bilancio.
 
Art. 5
­Criteri per la progressione economica orizzontale
 
1. Le parti concordano di destinare per la progressione economica orizzontale,per l'anno 2010, la somma di €. 2710,00
 
Possono accedere alle procedure di valutazione e di selezione annuali per l'inquadramento nella posizione economica orizzontale successiva, con decorrenza 01/01/2010, i dipendenti a tempo indeterminato in possesso dei seguenti requisiti:
 
A)    avere un periodo minimo di permanenza nella posizione economica in godimento pari a 24 mesi riferita alla data del 01/01/2010 (art. 9 CCNL 11/4/2008)
I criteri definiti per le progressioni sono le seguenti:
- le progressioni di cui trattasi dovranno essere riconosciute prendendo a riferimento le schede di valutazione dei dipendenti che con le tabelle, allegate al presente CCDI,  che hanno ottenuto una valutazione complessivamente non inferiore a 70/100.
- in caso di parità di punteggio, la progressione, in relazione alle risorse disponibili, sarà attribuita al personale secondo i seguenti criteri di precedenza: 1) anzianità di permanenza nella posizione economica; 2)anzianità maturata nella categoria professionale di inquadramento;
 
Le schede di valutazione devono essere compilate a cura dei Responsabili di seguito riportati , a seconda della struttura organizzativa dell'Ente.
a)Dirigente di Settore e/o di Servizio e/o Responsabile Apicale per i dipendenti della struttura interessata ;
b)Direttore Generale e/o Segretario Comunale per i Responsabili apicali di Area - Servizi..
 
 Pertanto, acquisite tutte le tabelle di valutazione, il Settore/Servizio del Personale predispone le graduatorie di merito per singola categoria economica e le determine di approvazione delle stesse; le stesse devono essere trasmesse, al Settore / Servizio Finanziario e Contabile per l'erogazione dell'intero valore economico previsto per la posizione economica di sviluppo effettivamente acquisita per l'anno di riferimento.
 
1. Per i criteri di valutazione, pesatura, definizione e modalità, si fa riferimento alle schede di valutazione allegate al presente CCDI come parte integrante e sostanziale. La nuova posizione economica ha effetto e decorrenza dal 1 ° gennaio dell'anno di riferimento.
2. La presente disposizione vale anche per il personale di questa Amministrazione comandato presso altri Enti, la cui scheda di valutazione deve essere predisposta e firmata dal Dirigente dell'Ente presso cui presta servizio.
3. La disposizione di cui al comma 2 vale , altresì, per il personale proveniente da altro Ente .
4. I dipendenti utilmente collocati nella graduatoria percepiscono l'intero valore economico previsto per la posizione economica di sviluppo effettivamente acquisita per l'anno 2010, in coincidenza con l'erogazione dello stipendio del mese successivo a quello di valutazione .
5. Gli esiti della valutazione annuale, tramite scheda individuale da compilare a cura del responsabile preposto per competenza esclusiva , per come indicati al commà 1 del presente articolo , sono notificate, in copia, ai singoli dipendenti.
6. Eventuali correttivi al sistema di valutazione del presente articolo possono essere concordati tra le parti anche nell'arco della vigenza del CCDI ed in conseguenza di modifiche contrattuali nazionali .
 
 
ART. 6
Criteri di utilizzo delle risorse
 
1. Le risorse di cui all'art. 4, comma 1, sono destinate alla attuazione della classificazione del personale ed a sostenere le iniziative per migliorare produttività, efficienza ed efficacia dei servizi, anche mediante la realizzazione di piani di attività, basati su sistemi di programmazione e di controllo, quali - quantitativi dei risultati.
2. In relazione alle finalità di cui al comma 1, le risorse di cui all'art. 4, per l'anno 2010, sono utilizzate sulla base della ripartizione analitica, per come previsto nei successivi articoli,   in particolare per:
a)Corrispondere gli incrementi retributivi collegati alla progressione economica orizzontale, per come previsto e specificato dal precedente art. 5. In tale fondo restano acquisite, dopo la cessazione del rapporto di lavoro, le risorse destinate alle posizioni di sviluppo della progressione economica orizzontale ed attribuite al personale precedentemente in servizio.
b)Corrispondere la retribuzione di posizione e di risultato per gli incarichi affidati al personale della categoria D, secondo la disciplina degli artt. 8, 9 e 10 del CCNL 31/03/99, e 10 del CCNL 22/01/04 per come specificato nel successivo art. 7, comma 6.
c)Erogare le indennità di rischio, reperibilità, orario notturno, festivo e notturno - festivo, maneggio valori secondo la disciplina prevista dal CCNL, e comunque per come rispettivamente previsto e specificato dai commi 1,2, e 6, del successivo art. 7, ;
d)Compensare, tramite apposita indennità, l'esercizio delle attività svolte in condizioni particolarmente disagiate da parte del personale delle categorie A, B, e C per come previsto e specificato al comma 5 del successivo art. 7;
e)Compensare il personale delle Categorie B - C formalmente assegnato a specifiche responsabilità, per come previsto e specificato all'art. 7, comma 3, lett. a).
f)Compensare, come previsto all'art. 36 comma 2 del CCNL 22/01/04 e per come specificato al comma 4 e 7  del successivo art. 7 , le specifiche responsabilità del personale delle Categorie B - C - D attribuite con atto formale degli Enti e derivanti dalle qualifiche di Ufficiale di stato civile e anagrafe ed Ufficiale elettorale nonché di responsabile dei tributi stabilite dalle leggi ; compensare , altresì, i compiti di responsabilità eventualmente affidati agli archivisti informatici nonché agli addetti agli uffici per le relazioni con il pubblico ed ai formatori professionali; compensare , altresì, le funzioni di ufficiale giudiziario attribuite ai messi notificatori; compensare, infine, le specifiche responsabilità affidate al personale addetto ai servizi di protezione civile, nonché,  gli incentivi per specifiche disposizione di legge.
3. Le somme non utilizzate o non attribuite entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello del presente contratto, con riferimento alla finalità del corrispondente esercizio finanziario, sono riportate in aumento nelle risorse dell'anno successivo.
4. La capacità dei Dirigenti e/o Responsabili dei Settori e/o Servizi nel raggiungere i risultati previsti nonché di condividere scelte e progetti e creare condizioni di armonico equilibrio nei rapporti con tutto il personale del Settore / Servizio , dovranno essere considerati parametri prioritari per la quantificazione ed attribuzione della retribuzione di risultato , da erogare ai sensi delle vigente normativa contenuta nei C.C.N.L .
 
 
 
Art. 7
Criteri per la remunerazione di particolari condizioni, di attività disagiate, di specifiche responsabilità e di specifiche norme di legge.
 
Una quota del fondo di cui alla tabella A, è destinata alla erogazione di compensi correlati al precedente art.6, comma 2, lettere c),d) ed e), secondo come di seguito specificato:
 
 
7/1 - INDENNITA' DI REPERIBILITA'.
 
Pagamento della indennità di reperibilità al personale dipendente con il profilo professionale, Operatore Cimiteriale e  Istruttore SS.DD., nella misura di € 10,33 per 12 ore giornaliere.
 
Le parti individuano un servizio di pronta reperibilità nelle seguenti Aree e/o Servizi - Area Tecnica - Area Servizi Demografici
 
Per un totale di €uro 2313,92
 
 
Il servizio di reperibilità consiste in turni di reperibilità a domicilio, dei dipendenti individuati con il criterio della rotazione dal Dirigente / Responsabile in modo da garantire la disponibilità di pronto intervento del personale in caso di situazioni di emergenza. L'indennità di reperibilità non compete durante l'orario di servizio a qualsiasi titolo prestato. In caso di chiamata, l'interessato dovrà raggiungere il posto di lavoro assegnato o il posto oggetto dell'intervento nell'arco massimo di 30 minuti. I turni di reperibilità, con l'individuazione del dipendente che deve assicurare il servizio, saranno fissati mensilmente dal Dirigente / Responsabile competente. Il dipendente non può effettuare il servizio di reperibilità per più di 6 volte in un mese.
 
7/2 - INDENNITA' DI RISCHIO
 
Compensare l'indennità di rischio, determinata in €. 30,00 mensili lorde, per ogni mesi di effettivo servizio, da erogare mensilmente al dipendente con profilo professionale di:
Addetto Rete Idrica – Operatore Cimiteriale
 
sulla base dell'art. 41 del CCNL 22.01.2004.
 
Per un complessivo totale di € 660,00
 
 
7/3 RESPONSABILITA'
 
a)Compensare il personale della categoria B e C incaricato con atto formale di responsabilità di procedimento e/o di servizio, con una indennità annua di € 1200,00 per n. 3 Cat. B, € 1300,00 per n. 8 Cat. C
 
Per un complessivo totale di € 14000,00, delle responsabilità B e C
 
7/4- ATTIVITA' ART. 36 CCNL 2002-2005
Compensare, come previsto all'art. 36 comma 2 del CCNL 22/01/04 , le specifiche responsabilità del personale delle Categorie B – C - D, attribuite con atto formale degli Enti e derivanti dalle qualifiche di Ufficiale di stato civile e anagrafe ed Ufficiale elettorale nonché di responsabile dei tributi stabilite dalle leggi ; compensare , altresì, i compiti di responsabilità eventualmente affidati agli archivisti informatici nonché agli addetti agli uffici per le relazioni con il pubblico ed ai formatori professionali; compensare, altresì, le funzioni di ufficiale giudiziario attribuite ai messi notificatori;
Per tali specifiche responsabilità è dovuta una indennità annua massima lorda di € 300,00.
Per un complessivo totale di € 1102,00
 
Compensare, inoltre, i compiti di Protocollista Informatico con l’indennità annua di €uro 300,00 commisurata ad ogni giorno di effettiva presenza in servizio. In caso di assenza del titolare l’importo spettante sarà erogato al sostituto.
 
7/5 ATTIVITA' DISAGIATE
 
Compensare le attività disagiate con una indennità giornaliera destinata a remunerare la sottoposizione a disagio dell'articolazione oraria e/o delle situazioni operative e funzionali dei seguenti profili professionali:.
n. 2 Operatori Scolastici – n. 1 Usciere - n. 3 Autisti scuolabus   
con un importo di € 2,00  giornaliere di effettivo servizio.
 
Per un totale di €uro 2408,00
 
7 / 6    INDENNITA’ MANEGGIO VALORI
 
Compensare i Dipendenti adibiti ai servizi che comportano maneggio valori con gli importi giornalieri previsti dall’art. 36 del CCNL 14/9/2000 per le sole giornate nelle quali il Dipendente è effettivamente adibito a tale servizio e secondo la griglia di seguito riportata:
 
Ø      per maneggio valori per importi da €uro 0,00 ad €uro 2000,00                                   indennità giornaliera €uro 0,60
Ø      per maneggio valori per importi da €uro 2000,01 ad €uro 5000,00
         indennità giornaliera €uro 0,80
Ø      per maneggio valori per importi oltre €uro 5000,00
         indennità giornaliera €uro 1,55
 
Per un totale di €uro 70,00
 
 
7/7 INCENTIVI PER SPECIFICHE DISPOSIZIONI DI LEGGE
       (art. 15, c.1, lett. K, CCNL 1/4/1999))
 
Contributo Ministero Interno Anno 2008 per monitoraggio diritto soggiorno Cittadini Unione Europea - Circ. Min. Interno n. 17/08 –
Totale Contributo €uro 231,42
 
N. 2 Istruttori Servizi Demografici per un importo di €uro 115,71,ciascuno, relativo al contributo assegnato per il carico di lavoro legato alla nuova competenza per l’anno 2009.
 
 
Art. 8
Sviluppo delle attività formative
 
1. L'Amministrazione impegna per la formazione del personale dipendente, per l'anno 2010, una somma pari a € 4000,00,oltre eventuali residui anni precedenti.
2. Fra le priorità suindicate particolare attenzione dovrà avere la formazione di tutto il personale, ai livelli diversi in relazione ai ruoli ricoperti, sul sistema di valutazione adottato dall'Ente.
3. L'Amministrazione può consorziarsi con altri Enti per la gestione congiunta e programmata dei processi di formazione del personale dipendente.
 
ART. 9
Disposizione finale
 
1. Per quanto non espressamente previsto nei precedenti articoli, con riferimento particolare alle materie oggetto di contrattazione decentrata integrativa, le parti concordano di rinviare alla vigente normativa contrattuale nazionale, se non espressamente abrogata.
 
 
 
 
 
 
 
  
 
 
 
 
 
L'anno duemiladieci, il giorno         tredici del mese di dicembre alle ore 10,00 nella sede del Comune di Montepaone   si è riunita la Delegazione Trattante dell'Ente , come di seguito composta:
 
PARTE PUBBLICA:

 
Cognome e nome
 
Qualifica
 
Presente
 
Assente
 
Dr. Giuseppe Scarpino  
Dr. Francesco Romano 
Dr.Antonio M. Sestito  
Geom. Saverio Russo       
 
 
Presidente
Componente
 
x
x
x
x
 

 
PARTE SINDACALE:
- per la R.S.U. (rappresentanza sindacale unitaria - o una rappresentanza della stessa in base al regolamento interno della RSU):

 
Cognome e nome
 
Qualifica
 
Presente
 
Assente
 
Antonella Viscomi   
Francesco Ficchì        
Francesco S. Galati 
Francesco Voci     
 
 
R.S.U.
 
x
 
x
x
 
 
x

 
-  i rappresentanti territoriali delle OO.SS. di categoria firmatarie del CCNL
 

 
Cognome e nome
 
OO.SS.
 
Presente
 
Assente
 
Antonio Meliti   
Tommaso Scozzafava    
 
 
CGIL
CISL
 
 
x
x
 

 
Partecipa con funzione di verbalìzzante il Sig. Saia Saverio
 
La delegazione trattante regolarmente costituita, conviene quanto appresso:
Visto il parere favorevole espresso dall’Organo di Revisione rilasciato in data 8/11/2010, vista la delibera della Giunta Comunale n. 134 del 18/11/2010, resa immediatamente esecutiva, inerente l'autorizzazione alla firma, le Parti sottoscrivono il presente CCDI anno 2010, relativo al personale dipendente dell'Ente , che acquista immediata efficacia.

Fotogallery

    spiaggia

RSS di - ANSA.it

Bussola della Trasparenza

Comune di Montepaone

P.IVA : 00297260796

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.125 secondi
Powered by Asmenet Calabria